venerdì, Marzo 5, 2021
11.9 C
Formia
11.9 C
Comune di Gaeta
11.9 C
Itri
11.6 C
Comune di Minturno
11.6 C
Spigno Saturnia
Giomar

Covid 19: nuova ordinanza della Regione Lazio nella provincia di Latina

Cultura

Lorenza Iannelli, vincitrice del concorso “Un Poster per la Pace”

La studentessa dell’Istituto Comprensivo Pasquale Mattej di Formia Lorenza Iannelli, vincitrice del concorso “Un Poster per la Pace", è stata ricevuta nel pomeriggio...

Parco Riviera di Ulisse: liberati uno Sparviere e una Civetta

Oggi 25 novembre 2020, due esemplari di Gheppio, uno Sparviere e una Civetta stanno riacquistando la libertà dopo le opportune cure ricevute presso il...

Festival “La Zampogna” on-line

Eccoci arrivati alla XXVII edizione de La Zampogna – Festival di Musica e Cultura Tradizionale che quest’anno si presenta in una forma completamente diversa,...

Minturno: Istituito il Monumento Naturale Monte d’Argento

  Istituito il Monumento Naturale Monte d’Argento   Anche Monte d’Argento, nel comune di Minturno, entra a far parte delle aree naturali gestite dal Parco regionale Riviera...

CORONAVIRUS: UNITA’ DI CRISI LAZIO, ‘FIRMATA DAL PRESIDENTE ORDINANZA SU ULTERIORI MISURE NELLA PROVINCIA DI LATINA’

ENTRA IN VIGORE ALLA MEZZANOTTE DI OGGI CON LA PUBBLICAZIONE SUL BURL

“Tenuto conto dell’incremento dei casi registrati dal 4 ottobre pari al 155% e in relazione alle note della Asl di Latina del 7 di ottobre è stata firmata oggi l’ordinanza del Presidente che per due settimane consecutive, a decorrere dalla data di pubblicazione, ordina le seguenti ulteriori misure relative al territorio della Provincia di Latina:

1) Contingentamento a numero massimo di 20 persone, previa registrazione e adozione delle misure generali di prevenzione, partecipanti a feste private, anche successive a cerimonie religiose; per queste ultime continueranno ad osservarsi i provvedimenti tuttora vigenti;

2)Contingentamento a massimo 4 ospiti per tavolo, con rispetto del distanziamento sociale, nei ristoranti e nei locali di somministrazione di alimenti e bevande;

3) Chiusura anticipata dei pub, bar e ristoranti alle ore 24;

4) Obbligo di esposizione, all’ingresso degli esercizi commerciali e degli uffici aperti al pubblico, di un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente, in rapporto alle dimensioni dei locali e nel rispetto del distanziamento sociale; 

5) Divieto di assembramento nelle aree antistanti l’accesso di scuole, banche, uffici postali e altri uffici pubblici oltre che nei luoghi pubblici (piazze, parchi, spiagge, ecc…);

6) Divieto di accesso alle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per visite a parenti o amici ricoverati ovvero accesso regolamentato, in casi eccezionali e all’esito di autorizzazione scritta da parte del responsabile sanitario della struttura di ricovero;

7) Contingentamento del numero di persone che possono frequentare contemporaneamente palestre, scuole di ballo e altre attività di natura sportiva effettuata in luoghi chiusi con esposizione di cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente in rapporto alle diverse aree di attività della struttura, inclusi gli spogliatoi, nel rispetto del distanziamento sociale, assicurando attività di sorveglianza a carico dell’esercente;

8) Favorire il lavoro agile, laddove praticabile, nelle Aziende con sedi sul territorio della Provincia di Latina”.

 

Lo comunica l’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio.

 

CORONAVIRUS: D’AMATO, ‘MISURE SU PROVINCIA LATINA NECESSARIE VISTO INCREMENTO DEL 155% DEI CASI NELL’ULTIMA SETTIMANA’

 

“L’ordinanza del Presidente è una misura necessaria per contenere i numeri del virus che nell’ultima settimana hanno fatto registrare un aumento considerevole in rapporto alla popolazione residente. Le misure richieste dalla Asl e contenute nell’ordinanza sono destinate a garantire il contingentamento e il distanziamento sociale al fine di prevenire un ulteriore aumento dei casi. Confidiamo in uno spirito di collaborazione da parte di tutti i soggetti interessati e nell’attivazione degli opportuni controlli da parte delle Istituzioni preposte. E’ indispensabile, in questa fase, rispettare queste regole che non vogliono minimamente essere punitive, ma di prevenzione per evitare ulteriori e più gravose limitazioni sull’intera provincia”.

 

Lo dichiara l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

 

E. M.

Giomar

Ultimi articoli

Campagna vaccinazioni anti covid 19 ESTREMAMENTE VULNERABILI – POPOLAZIONE 79-78 E POPOLAZIONE 65-64 ANNI

AVVIO VACCINAZIONE ANTI COVID-19 - ESTREMAMENTE VULNERABILI - POPOLAZIONE 79-78 E POPOLAZIONE 65-64 ANNI SOGGETTI ESTREMAMENTE VULNERABILI Per i soggetti estremamente vulnerabili, così come individuati dal...

Giovanni Acampora al timone dell’Economia del Mare. Rinnovati i vertici dell’Assonautica Nazionale

Giro di Boa per i 50 anni di vita dell’Assonautica nazionale Sinergia tra Assonautica, Unioncamere nazionale e Sistema camerale per il rilancio delle filiere dell’Economia...

Via delle Fosse e Bocca di Rivo: Finanziate opere per 1.305.000,00 euro

A poco più di un anno, dai tragici eventi causati dall'esondazione del torrente Bocca di Rivo nella frazione di Trivio e dalla frana di...

I GRAFICI della PANDEMIA venerdì 26 febbraio 2021

LA PANDEMIA sta regredendo? Cosa indica l’ RDt ? “Un indicatore da usare a fini operativi, per assumere decisioni sulla gestione di un’emergenza, sarebbe bene...

I GRAFICI della PANDEMIA 20 febbraio 2021

A Formia la pandemia è paragonabile a quanto accade nella provincia di Latina e a livello nazionale? Il grafico raffigurato confronta il totale settimanale dei...