giovedì, Aprile 22, 2021
12.9 C
Formia
13 C
Comune di Gaeta
13 C
Itri
11.8 C
Comune di Minturno
11.8 C
Spigno Saturnia
Giomar

ITRI: 12 luglio 1911, per non dimenticare…

Cultura

Lorenza Iannelli, vincitrice del concorso “Un Poster per la Pace”

La studentessa dell’Istituto Comprensivo Pasquale Mattej di Formia Lorenza Iannelli, vincitrice del concorso “Un Poster per la Pace", è stata ricevuta nel pomeriggio...

Parco Riviera di Ulisse: liberati uno Sparviere e una Civetta

Oggi 25 novembre 2020, due esemplari di Gheppio, uno Sparviere e una Civetta stanno riacquistando la libertà dopo le opportune cure ricevute presso il...

Festival “La Zampogna” on-line

Eccoci arrivati alla XXVII edizione de La Zampogna – Festival di Musica e Cultura Tradizionale che quest’anno si presenta in una forma completamente diversa,...

Minturno: Istituito il Monumento Naturale Monte d’Argento

  Istituito il Monumento Naturale Monte d’Argento   Anche Monte d’Argento, nel comune di Minturno, entra a far parte delle aree naturali gestite dal Parco regionale Riviera...

“Quella di oggi è una data che Itri e gli Itrani non possono, anzi non debbono dimenticare.

Il 12 luglio del 1911 si registrò quella che è passata alla cronaca come la strage dei Sardi, un evento su cui molto è stato scritto, talvolta anche senza la necessaria obiettività storica e giornalistica.

Il mio intendimento è stato sempre quello di avviare un percorso di riconciliazione, che ci Sindaco itriconducesse, tutti, a rivedere, a ripensare quegli eventi in un’ottica diversa, nuova. Ho già detto diverse volte come non sia più il tempo di fare processi, ma come, di contro, la Storia ci debba portare a mettere la parola fine ad una querelle durata troppo tempo.
Il 5 ottobre 2019 ho perciò voluto fortemente l’incontro ad Itri con i rappresentanti della comunità sarda e lì abbiamo creato i presupposti per una, oramai necessaria, riconciliazione. Ho trovato grande disponibilità nei miei omologhi sardi e soltanto gli eventi legati alla diffusione del coronavirus hanno impedito un mio viaggio nella splendida Sardegna a fine febbraio. Viaggio che avrebbe dovuto fare da viatico alla giornata di oggi che, negli intendimenti di tutti i partecipanti all’incontro del 5 ottobre scorso, doveva costituire il punto di arrivo del percorso di riconciliazione.

Questo percorso non si è interrotto. Continuerò, grazie anche alla disponibilità dei Sindaci sardi interessati, ad insistere affinché si possa portare a compimento un processo che ritengo assolutamente doveroso.

Non posso in questa sede non citare due autori, Rino Solinas e Nicola Maggiarra, che con le loro opere hanno dato una scossa positiva a questo processo di riconciliazione. E ricordo altresì l’amico Pino Pecchia che, da storico obiettivo, ha fornito spunti e documenti utilissimi a far chiarezza sui fatti del 1911.

Facciamo in modo che quella triste pagina di storia possa essere finalmente voltata, seppur senza essere dimenticata. Scriviamone un’altra tutti insieme all’insegna della riconciliazione.”

Il Sindaco Avv. Antonio Fargiorgio

Giomar

Ultimi articoli

I GRAFICI della PANDEMIA 5 aprile 2021

IL 21 marzo dell’anno scorso abbiamo avuto il primo picco di casi covid-19. A distanza di poco più di 12 mesi quale è...

I NUMERI della PANDEMIA 30marzo 2021

Cosa è avvenuto nei 7 comuni del sud pontino? Perché, in controtendenza rispetto alla provincia di Latina e rispetto al Lazio, i casi di...

Anticorpi Monoclonali presso l’ambulatorio dedicato al Santa Maria Goretti.

Riceviamo dalla ASL di Latina e pubblichiamo Comunicato stampa Lotta al COVID: Anticorpi Monoclonali presso l’ambulatorio dedicato al Santa Maria Goretti. Presso l’Ospedale Santa Maria Goretti di...

I GRAFICI DELLA PANDEMIA 23 marzo 2021

“Covid, lockdown duro in Germania: Merkel vuole chiudere anche i supermercati per almeno 5 giorni nella prima settimana di aprile” Questo era il titolo...